Limehome, una startup dell’ospitalità che combina lo standard qualitativo di un hotel con l’intimità e il comfort di un appartamento, ha raccolto 21 milioni di euro, portando il suo finanziamento totale a 26 milioni di euro. La parte azionaria del round, che è stata guidata da Lakestart e comprendeva la partecipazione di HV Holtzbrinck Ventures e Picus Capital, ha visto la partecipazione di tutti i finanziatori esistenti, che stanno aumentando i loro investimenti iniziali.

Limehome, fondata nel 2018, è alla guida della rivoluzione digitale nel settore alberghiero. I suoi appartamenti sono gestiti come hotel premium a quattro stelle, con l’obiettivo dichiarato di offrire ai clienti i vantaggi di entrambi i mondi. Equipaggiati da interior designer, professionisti dell’ospitalità e con sistemi di accesso completamente digitali, gli ospiti hanno a disposizione molto più spazio di quello offerto da una camera d’albergo, in una fascia di prezzo paragonabile e con attrezzature che fanno sentire più a casa che in un hotel. Gli ospiti possono effettuare la loro prenotazione iniziale sul sito web o attraverso piattaforme note, come Booking.com ed Expedia; tutti gli aspetti del soggiorno sono ottimizzati online (prezzi, prenotazione, check-in, pulizia, servizio clienti e fatturazione). Dal suo lancio è passato da un piccolo team di 10 persone ad uno di oltre 70, e ha aperto in più di 30 località, diventando così il secondo operatore di concetto di hotel nei paesi di lingua tedesca nel 2020.

 “Siamo molto lieti – ha detto Josef Vollmayr, cofondatore di Limehome –  che tutti gli investitori esistenti abbiano aumentato la loro partecipazione in Limehome e che possiamo continuare quindi la nostra relazione di successo. Consideriamo questo investimento come un forte voto di fiducia nella nostra attività e nell’enorme potenziale dell’azienda. Siamo inoltre lieti di dare il benvenuto nel nostro team a Global Growth Capital, uno dei principali attori del mercato dei capitali di debito. Siamo anche lieti della fiducia accordataci dai nostri ospiti: il nostro tasso di occupazione annuale di quasi l’80%, un numero di clienti in costante aumento e un Net Promotor Score di oltre 50 punti dimostrano che il nostro prodotto è stato accettato in modo eccellente dal mercato”.

“Non ci siamo nemmeno avvicinati a realizzare l’ intero potenziale di Limehome – ha aggiunto Lars Stäbe, altro cofondatore di Limehome -. Utilizzeremo il nuovo capitale per investire massicciamente nella nostra piattaforma tecnologica, migliorare ulteriormente l’esperienza dei clienti, ampliare il nostro team e guidare la nostra espansione tedesca ed europea a pieno ritmo”.

FONTE: https://www.eu-startups.com/2020/02/munich-based-limehome-secures-e21-million-to-expand-its-hotel-platform-across-europe/

    Ti potrebbero anche piacere

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.