Come riporta Airbnb, l’8 luglio, gli ospiti hanno prenotato sulla piattaforma più di 1 milione di notti di soggiorni futuri in tutto il mondo. È stato il primo giorno in oltre quattro mesi, dal 3 marzo, che viene raggiunta la soglia di 1 milione di notti.

Le prenotazioni hanno raggiunto oltre 175 paesi e regioni diverse, comprese destinazioni in Togo, Angola, Bahrain, Svalbard e Kirghizistan. Le notti prenotate sono state diverse rispetto ai viaggi nazionali.

3 le principali caratteristiche dei nuovi viaggi:

  • CIRCOSCRITTI: Circa il 50% delle prenotazioni è avvenuta nel raggio di 450km. Distanze tipicamente raggiungibili in auto.
  • FUORI CITTA’: Circa 2/3 delle notti sono state prenotate in destinazioni al di fuori della città.
  • SOGGIORNI ECONOMICI: poco più della metà delle notti prenotate l’8 luglio sono state per inserzioni che non costavano più di 100 dollari a notte.

La domanda repressa potrebbe avere un ruolo importante. Una parte significativa delle notti prenotate era per viaggi che iniziano entro 30 giorni. E, oltre il 60% delle notti prenotate erano per viaggi di persone che viaggiano da sole o con un’altra persona.

In combinazione con la disponibilità di intere case per i viaggiatori e il protocollo Airbnb Enhanced Clean per garantire alloggi puliti e igienizzati, anche gli affitti a breve termine di Airbnb si stanno pian piano riprendendo.

    Ti potrebbero anche piacere

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.